Seleziona una pagina

Il porno che piace ai ragazzi e ai pedofili

15bg06f1a-010-kuQE-U43060442981616qBG-1224x916@Corriere-Web-Sezioni-593x443Quanto è ancora diffusa la pedo-pornografia online? E quante volta capita che ragazzi adolescenti cerchino o carichino nella rete immagini di loro coetanee senza però rendersi conto che si tratta di immagini di pornografia con minorenni? D’altronde, se i giovani hanno imparato che Google ha una risposta per tutto, e la ha subito, forse anche quando avranno le loro prime curiosità nell’ambito della sessualità cercheranno in rete, trovando però pornografia e non sessualità…

Leggi l’articolo de “Il Corriere della Sera”

Sex Tape: una commedia sui video amatoriali online

sex tape pericoli di internet video onlineAttenzione, il film non è propriamente adatto ai bambini, ma per gli adulti o giovani può essere sicuramente un ottimo film per fare una sana risata sui risolti negativi che ci possono essere nell’utilizzo scorretto delle tecnologie. In questo caso in modo particolare del Cloud. Si veda anche il mio libro: “Facci M., Valorzi S., Berti M. (2013), Generazione Cloud. Essere genitori ai tempi di Smartphone e Tablet, Erickson, Trento. Ora disponibile anche su iBook Store di AppleGoogle Play per Android e Amazon Kindle!”. Il film, illustra diverse problematiche tipiche di quest’epoca, e le rappresenta con un senso dell’ironia e della comicità davvero squisiti. Il rapporto di coppia che si logora nella quotidianità del lavoro o dei doveri di genitori, la voglia di innovare e dare una svolta, l’ingenuità però nell’utilizzo delle tecnologie… e un video a luci rossi che finirà… in Rete! Da vedere.

Il dramma del nativo digitale: pensa che il sesso (vero) sia come YouPorn

sesso come in youporn wired“In mancanza di una vera educazione alla sessualità che insegni loro anche gli aspetti affettivi ed etici dell’atto sessuale i ragazzi non riescono a comprendere che i video porno sono fiction e non una rappresentazione fedele della realtà.”

Questo è sicuramente il pericolo più grande per i giovani che fruiscono della pornografia in rete: non saper più distinguere finzione da realtà. Un video porno molto spesso rappresenta una sessualità molto diversa da quella che si crea nel contesto di una coppia di persone che si amano e fanno l’amore. Non ci sono i preservativi o altre forme di precauzione e contraccezione, non ci sono carezze, parole d’affetto, non ci sono preliminari, abbracci, baci. Forse l’educazione sessuale nelle scuole andrebbe fatta, ma non tanto intesa come fisiologia o anatomia, ma come profonda, vera e seria educazione emotiva.

Leggi l’intero articolo di Wired.