Seleziona una pagina

Ludopatia? Alcuni numeri in Italia

“Il Cnr di Pisa ha rivelato che gli italiani a rischio ludopatia sono tre milioni, un milione gli adolescenti «stregati» dal gioco d’azzardo e 170mila gli studenti a rischio. Numeri riferiti ancora una volta al 2012.” Numeri quindi destinati a crescere con il crescere della disponibilità delle tecnologie, e quindi con la possibilità, sempre più frequente, di giocare d’azzardo anche online, senza sentire l’odore e il suono dei soldi, con la carta di credito, senza che nessuno ci veda. Il gioco d’azzardo è ormai all’ordine del giorno, ogni bar o edicola ha almeno una macchinetta per giocare denaro oppure una ricevitoria per scommesse. gratta e vinci, schedine ecc. Una società che ama desiderare ciò che non può avere. Non riuscendoci, spreca denaro e si espone a vere e proprie forme di dipendenza.

Leggi l’articolo su: http://www.iltempo.it/

Tra reale e virtuale: videogiochi e adescamenti

Nella realtà concreta, quella di tutti i giorni, tra le mura domestiche, non permetteresti mai certe cose come far entrare degli sconosciuti dentro casa o permettere a tuo figlio di sparare con delle armi. Eppure nella realtà virtuale, perché di realtà si tratta, permettiamo spesso ai nostri figli tutte queste cose. La domanda è: perché? Quanto impatta la realtà virtuale sul mondo concreto?