Seleziona una pagina

SCHOOLS IN THE DIGITAL AGE: TEACHERS’ TRAINING ROLE IN THE INNOVATIVE USE OF THE INTERACTIVE WHITEBOARD

di Patrizia Ghislandi e Michele Facci

paper michele facci formazione insegnantiQuesto lavoro descrive una ricerca (LIM@Trento) condotta in un Liceo Classico della Provincia Autonoma di Trento, nella quale si fa un buon utilizzo della Lava- gna Interattiva Multimediale (LIM) ai fini della didattica e dell’apprendimento. In particolare abbiamo osservato e studiato come gli insegnanti utilizzino la LIM du- rante le lezioni di greco e latino. Nel lavoro si evidenzia che spesso le scuole spen- dono il loro budget prevalentemente nell’acquisto di tecnologie piuttosto che in una politica di formazione delle risorse umane, e in questo modo corrono il rischio di sottovalutare le possibilità pedagogiche offerte dalle tecnologie e di limitare i cambiamenti positivi auspicabili nelle strategie didattiche e nell’apprendimento. Dalla nostra ricerca sembra emergere il bisogno fondamentale di investire nella formazione dei docenti per favorire l’uso didatticamente corretto della LIM nella Scuola e per migliorare apprendimento, motivazione e partecipazione degli studen- ti. Non investire nella formazione implica correre il rischio di ridurre la LIM a uno strumento passivo, cioè niente di più che un proiettore collegato ad un perso- nal computer. Il ruolo fondamentale della formazione degli insegnanti è legato an- che al fatto che la generazione dei nativi digitali presenta stili di comunicazione e di apprendimento molto diversi da quelli dei loro insegnanti.

Ghislandi P., Facci M. (2013), Schools in the Digital Age: teachers’ training role in the innovative use of the Interactive Whiteboard, <<Journal of Theories and Research in Education>>, Vol 8, N. 1, 2013, pp. 61-78, Alma Mater Studiorum – Università di Bologna (link al paper in versione integrale)